India, un hub emergente turismo gay?

Soggiorno Aluxurious in un palazzo in Udaipur, un massaggio ayurvedico in riva al mare a Kochi, una seduta spirituale con un guru a Varanasi o solo un giro turistico piacevole attraverso Delhi, Agra e Jaipur, sembra come il piano di vacanza perfetta per ogni coppia. L'ideale per le vacanze diventa ancora migliore se si è

gay o lesbica e vuole una vacanza su misura per il vostro partner e si, senza sguardi scomodi o di dover spiegare perché due uomini hanno bisogno di un letto matrimoniale. Lesbiche, Gay, Bisessuale e Transgender (LGBT) il turismo è una tendenza emergente in India, grazie alla crescita nei viaggiatori provenienti dagli Stati Uniti, Europa e Australia.

Secondo Community Marketing Inc.. (CMI) di comunicazione e di agenzia di marketing con sede negli Stati Uniti, oltre 80% di 3,865 LGBT americani che sono state campionate hanno detto che avrebbero visitare o hanno visitato l'India e preferirlo rispetto ad altre destinazioni in Asia meridionale. “India classifica come no.2 desiderata meta culturale o avventura appena dietro Thailandia, ma davanti alla Cina, Sud Africa e Giappone,” dice CMI fondatore e presidente Thomas Roth.

Per gli operatori di viaggio che approvvigionano ai turisti gay, scegliendo hotel dove il personale capisce cosa significhi essere gay è di circa, o l'utilizzo di driver che non mente i loro clienti – due uomini o le donne – tenendo le mani sul sedile posteriore, sono piccoli esempi che li aiutano a rendere confortevole un turista gay. Indjapink, una agenzia di turismo che conduce

tour personalizzati per uomini gay, aggira 2-3 prenotazioni di visite guidate in un mese che va fino a 10 prenotazioni in alta stagione (Ottobre-Marzo). “A parte gli Stati Uniti e Regno Unito, vi è un grande mercato da Grecia, L'Australia, Sudafrica e Messico,” dice Abhinav Goel, fondatore di Journeys Out, che ottiene intorno 70-80 clienti al mese.

Jaipur, Delhi, Agra, Kochi, Tamil Nadu e Goa sono mete calde per i viaggiatori gay. Rosa VIBGYOR, un'altra agenzia, che ha clienti da Europa, Stati Uniti, Medio Oriente, Cina e Thailandia, ottiene un numero di richieste per “avventura o vacanze spirituali” da viaggiatori gay. “Vogliono fare attività divertenti insieme più di una settimana o di un mese. Questa può essere una vacanza pan-India a partire dalle colline del nord alle spiagge giù verso il sud. Amano interagire con la scena gay locale e organizziamo feste gay per loro,” dice il co-fondatore Rajat Singla.

Mentre il Nepal è stato il popolare destinazione turistica gay questo lato del subcontinente, Ricca cultura indiana dà un vantaggio rispetto i paesi vicini. Sunil Babu Pant, un legislatore e fondatore di rosa tour montagna in Nepal, dice visitatori gay in India e Nepal sono diversi da quelli che vanno a dire Thailandia e Bangkok. “Questo è un viaggiatore maturo, nei suoi 30 anni, che ha avuto il suo / la sua parte di divertimento, e ora vuole una vacanza significativo,” dice Pant. Queste vacanze non sono il turismo sessuale, insiste Pant. “Non forniamo escorts, non c'è sleaze coinvolti. Si tratta di una festa come tutte le altre, solo il personale è a conoscenza delle esigenze dei clienti e si sono fatti sentire speciale,” dice il fondatore Indjapink Sanjay Malhotra.

Matrimoni finti sono una caratteristica divertente aggiunta al percorso di molti viaggiatori gay. Sia Indjapink e Pink VIBGYOR dicono che si può organizzare una cerimonia di nozze indù, per l'esperienza, “Facciamo alcuni matrimoni finti negli hotel di eredità in Rajasthan, si tratta di una bella cornice, e qualcosa di nuovo per loro di prendere da loro vacanza,” dice unico.

Mentre lo fa sembrare una vacanza perfetta per le coppie gay, lesbiche dovranno attendere per la loro parte di questo turismo gay, come la maggior parte degli operatori non soddisfare le donne. “Abbiamo alcuni clienti delle donne, ma non ha raccolto quanto più,” dice unico.

Se la potenza della sterlina rosa è in aumento nel potere di acquisto gay UK e '’ in ascesa negli Stati Uniti, il caso non è molto diverso in India. A $500 per 3 giorni $5,000 per un più lungo “in tutta l'India” Tour, Pacchetti di viaggio LGBT si trovano molti acquirenti qui.

Anche gli operatori di viaggio standard sono toccando in questo set molto lucrativo di “doppio reddito e senza figli” coppie reddito da Stati Uniti ed Europa. Vijay Thakur, Presidente dell'Associazione indiana dei Tour Operator, dice, “Essi capire che devono soddisfare questo mercato per migliorare il loro business e se non possono pubblicizzare molto apertamente, maggior parte degli operatori che vanno lunghezza in più per questi turisti di alto profilo.”