Crisi dell'Eurozona bussa greco turismo

I turisti internazionali sono evitando Grecia, e ostacolando la ripresa economica del paese, come figure rivelano che i turisti sono scoraggiati dal ruolo del Paese nella crisi del debito della zona euro.

Il calo del numero di visitatori stranieri è un duro colpo per un paese che si basa in gran parte sul turismo. Quasi 11% un minor numero di turisti arrivati ​​in Grecia tra gennaio e maggio di un anno prima, secondo gli ultimi dati della Banca di Grecia. I turisti che hanno viaggiato in Grecia hanno speso € 1.48bn (£ 1,2 miliardi), 12.5% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Le cifre non sono di buon auspicio per i tentativi della Grecia di tenere al suo piano di riduzione del deficit. Turismo costituisce 16.5% dell'economia, il grande donatore, e uno su cinque Greci lavorano nel settore. La scorsa settimana i funzionari del FMI, l'Unione europea e la Banca centrale europea - La cosiddetta troika - ha avvertito che la Grecia si era allontanato dal suo piano di riduzione dei costi, tra stima che l'economia si contrae da 7% quest'anno piuttosto che l' 5% previsto in precedenza.

L'incertezza sulla possibilità che la Grecia resterà nell'euro, e due elezioni nazionali in maggio e giugno, che hanno attratto la copertura mediatica globale, mettere la gente fuori interruzioni di primavera nel paese mediterraneo, anche se prenotazioni last-minute sembrano aver raccolto.

Il numero di turisti che arrivano con voli charter a Rodi è sceso del 53,000 tra gennaio e giugno, secondo aeroporto di Rodi. Turisti britannici sono stati il ​​più grande gruppo di visitatori per l'isola, up 5.7% a quasi 108,000, mentre il numero dei tedeschi, il gruppo secondo più grande, caduto 24% a 65,700. Questo è stato in parte compensato da un 28% salire a turisti russi.

Complessivo, 2.2 milioni di tedeschi in vacanza a Grecia l'anno scorso, ma questo numero è destinato ad aver abbandonato questo anno, secondo l'Associazione delle imprese turistiche greche (SEVEN). I britannici sono stati il ​​secondo più grande gruppo a visitare la Grecia in 2011, con 1.7 milione di visitatori in calo rispetto 1.8 milioni di euro nel 2010.

La situazione è così terribile che il governo greco, eletto nel giugno, ha nominato un ministro del turismo per la prima volta dal 2009. Olga Kefalogianni non perse tempo nel mandare un messaggio positivo per i visitatori stranieri, nel tentativo di incrementare prenotazioni di vacanze per il tasto stagione estiva, quando ha detto la scorsa settimana che la Grecia era “tornato in attività”.

“I turisti erano un po 'restii a venire in Grecia e abbiamo visto che nelle prenotazioni nei mesi di campagne elettorali e durante le elezioni,” ha detto alla BBC. “Ma il nostro messaggio è che è di nuovo al lavoro per la Grecia. C'è un grande rapporto qualità-prezzo, prezzi delle vacanze sono competitivi e abbiamo ancora offrono ottima qualità. Ora abbiamo la stabilità politica e vogliamo incoraggiare le persone a scegliere la Grecia.”

Giornali greci hanno segnalato un rimbalzo in prenotazioni last-minute nei giorni scorsi, con AirFastTickets - un'agenzia di viaggi online - segnalazione di un 17% aumentare, soprattutto da mercati tradizionali come Germania e Gran Bretagna. E SETE stima che il numero di turisti in arrivo nei principali aeroporti greci solo caduto 4.6% tra gennaio e giugno di un anno prima. Turismo interno è crollata però - Greci sono troppo corto di contanti per tornare ai loro villaggi.

Kefalogianni detto che i colloqui sono in corso con i tour operator in campagne mirate per sostenere il turismo. Il governo vuole inoltre a ridurre l'IVA sui prodotti alimentari e bevande torna a 13% dopo che è stato portato a 23% l'anno scorso, e sta valutando la riduzione IVA su alberghi e ristoranti per attirare più turisti dall'estero. Il prossimo anno, Grecia spera di sfruttare la crescente popolarità del turismo sostenibile attraverso la promozione di innovativi hotel eco-friendly e le aree incontaminate. Un altro obiettivo è quello mercati di nicchia come yachting e vacanze golf, conferenze e crociera - con più navi da crociera incoraggiati a gettare l'ancora in Grecia.


Lenders prorogare il soggiorno in Grecia per capire ultimi tagli

La cosiddetta troika dei creditori - la Commissione europea, Banca centrale europea e la Fondo Monetario Internazionale - Hanno esteso alla Grecia due offerte di prestito vale € 240.000.000.000, oppure $295.7 miliardi di euro al tasso di cambio corrente, negli ultimi due anni, ma hanno espresso frustrazione per lenta attuazione delle autorità greche di revisioni che avevano promesso di fare in cambio dell'aiuto.

I capi di governo di coalizione fragile della Grecia sono incontrati la scorsa settimana per cercare di mettere a punto misure per raggiungere € 11,5 miliardi di economie di bilancio per 2013 e 2014 ma non è riuscito a raggiungere un accordo. I funzionari sono stati fissati per incontrare di nuovo Lunedi a decidere il pacchetto, che è necessario per la Grecia per continuare a ricevere le future quote di aiuto dalla troika. Riluttante a imporre ulteriori tagli sui cittadini stanchi dopo più di due anni di austerità, Funzionari greci stanno cercando di evitare ulteriori riduzioni alle pensioni e prestazioni sociali, ma sembra che ci siano poche alternative.

L'inviato I.M.F. s 'ad Atene, Poul M. Thomsen, ha detto il ministro delle Finanze greco, Yannis Stournaras nel corso di una cena di Venerdì sera che "vogliamo aiutare, e noi rimanere quanto ci vuole per preparare il pacchetto,"Ha detto il funzionario del ministero delle Finanze, che non era autorizzato a commentare pubblicamente sui colloqui che proseguono.

Il funzionario del ministero ha detto che il clima dei colloqui è stato "estremamente positivo". Funzionari della troika, che è arrivato ad Atene il Giovedi, non ha risposto alle richieste di commento sulla affermazione del funzionario greco, anche se il signor. Thomsen ha detto Giovedi che è stato "soddisfatto" con il progresso dei colloqui. La mancanza di progressi da parte delle autorità greche nell'adottare riforme promesse e le misure di bilancio ha spinto le chiamate da parte di alcuni funzionari dell'Unione europea per la Grecia a lasciare la zona euro.

I rappresentanti della troika erano stati causa di lasciare Atene alla fine di luglio e tornerà alla fine di agosto per completare la loro revisione delle finanze del governo. La loro variazione registrata su piani ha alimentato le speranze greche che una decisione sul rilascio del prossimo 30000000000 € rata di aiuti per il salvataggio avverrà il più presto possibile. Senza l'aiuto, non è chiaro come la Grecia ripagare un € 3200000000 legame che viene a causa Agosto. 20, anche se E.U. I funzionari hanno indicato che una soluzione sarà trovata a copertura dell'obbligazione.

Il primo ministro Antonis Samaras ha sottolineato che l'austerità senza misure per promuovere la crescita economica sarà solo gettare il paese più nella recessione. L'economia dovrebbe contrarsi 7 per cento di quest'anno. Sig.. Samaras ha promesso un audace programma per privatizzare beni statali, ma alcuni dettagli sono stati rivelati.

Sig.. Stournaras ha colpito una nota simile, in un'intervista con il quotidiano Kathimerini di Domenica, chiedendo "privatizzazioni, l'apertura delle professioni chiuse, il migliore assorbimento dei fondi strutturali europei, l'utilizzo dei fondi della Banca europea per gli investimenti e l'accelerazione del processo di rilascio delle licenze per gli investitori. "

Questo mix di politiche in grado di mettere la Grecia di nuovo sulla via del recupero, ha detto, ma non in tempi brevi, ha detto. "La strada sarà lunga e richiede pazienza e perseveranza affinché il terreno perduto da riconquistare,"Ha detto.