Grecia, creditori sul punto di aggraffatura affare debito


ATENE |
Sab Gen 28, 2012 3:00pm EST

ATENE (Reuters) – Grecia ei suoi creditori privati ​​hanno detto il Sabato sono stati mettendo insieme gli elementi finali di una conversione del debito e prevede di avere un affare pronto la prossima settimana, essenziale per la tenuta di un nuovo piano di salvataggio e di evitare un difetto incontrollata.

Dopo cavarsela in qualche round dopo round di colloqui inconcludenti, le trattative sono nella loro fase finale – anche se è apparso poco probabile che un accordo preliminare sarebbe assicurata in tempo per un vertice Unione europea il Lunedi.

Obbligazionisti greci ha detto che le due parti erano finalizzare un accordo sulla falsariga di una proposta avanzata da Jean-Claude Juncker, il presidente della zona euro ministri delle finanze.

Gli obbligazionisti’ commenti suggerito creditori avevano accettato la domanda di Juncker per un coupon, o il tasso di interesse, di seguito 4 cento sulla nuova, obbligazioni a più lunga scadenza che Atene sarà scambiabili per debito esistente.

La cedola era stata il principale ostacolo ai colloqui, con i ministri della zona euro che respingono creditori privati’ richiesta di un coupon di almeno 4 per cento – sopra la 3.5 livello per cento la Grecia ed i suoi partner europei aveva tenuto fuori per.

“La prossima settimana saremo in grado di completare la conversione del debito,” Il ministro delle Finanze Evangelos Venizelos ha detto, citando progressi significativi a colloqui di sabato. “Siamo davvero a un passo dal l'accordo finale.”

Ha confermato che le due parti stavano lavorando lungo la “quadro esatto” fornito da zona euro ministri delle finanze.

Charles Dallara, capo dell'Istituto della finanza internazionale che negozia per conto di banche e assicurazioni, è dovuto a lasciare Atene il Domenica, ma rimarrà in contatto con le autorità greche, la IIF ha detto.

Ancora, per Atene, progressi sullo swap del debito è a rischio di essere messo in ombra da colloqui sempre più problematici con i suoi creditori stranieri, i cui ispettori sono in città chiedendo riforme impopolari che nessun politico vuole essere collegato a.

DENSO, Difficile e cruciale

Schiacciato da 350 miliardi di euro di debito e corto di contanti rapidamente, La Grecia sta rimescolando per placare l' “troika” dei suoi creditori ufficiali – la Commissione europea, Banca centrale europea e Internazionale di Fondo Monetario – e ricucire un accordo con i creditori privati ​​contemporaneamente.

Impressionati con Atene trascinando i piedi sulle riforme, la troika ha detto che potevano contenere fino aiuto se più non è fatto per rendere l'economia greca più efficiente.

“E 'tutto molto denso, difficile e cruciale,” una delle Finanze greco del ministero ha detto.

Europeo ufficiale pagatore Germania sta spingendo per Atene a cedere il controllo sulla sua politica di bilancio per le istituzioni europee nell'ambito delle discussioni nel corso di un secondo pacchetto di salvataggio, una fonte europea ha detto a Reuters.

Con molti greci incolpare tedeschi per la medicina di austerità il loro paese è stato costretto a ingoiare, funzionari di Atene ha respinto l'idea come fuori questione. “Il governo sottolinea che questa responsabilità appartiene esclusivamente al governo greco,” ha detto il portavoce del governo Pantelis Kapsis.

“Il governo ha fatto una serie di misure per migliorare l'efficacia della pubblica amministrazione e un più stretto monitoraggio degli sforzi per raggiungere gli obiettivi di bilancio ..”

La Commissione europea, il braccio esecutivo del blocco dei 27 paesi, ha detto che voleva che il governo greco per mantenere l'autonomia.

“La Commissione è impegnata a rafforzare ulteriormente la sua capacità di monitoraggio e sta attualmente sviluppando la propria capacità sul terreno,” ha detto un portavoce. “Ma compiti esecutivi devono rimanere la piena responsabilità del governo greco, che è responsabile dinanzi ai suoi cittadini e le sue istituzioni. Quella responsabilità è sulle loro spalle e deve rimanere così.”

Una fonte del governo di Berlino ha detto che la proposta della Germania è stata finalizzata non solo a Grecia, ma anche in altri che lottano membri della zona euro che ricevono aiuti e sono in grado di fare bene il loro obblighi. “Tutte le opzioni possono ovviamente essere introdotti solo con l'accordo del, per esempio, i greci stessi,” ha aggiunto.

NUOVE OBBLIGAZIONI PER VECCHI

Lo swap debito, in cui i creditori privati ​​hanno un 50 cento tagliato in valore nominale delle loro partecipazioni greci in cambio di denaro e nuove obbligazioni, è anche un prerequisito per il paese per garantire un piano di salvataggio da 130 miliardi di euro predisposto l'anno scorso.

Le due parti hanno ampiamente accettato che le nuove obbligazioni sotto la swap dovrebbero avere una durata di 30 anni, ma i colloqui funzionato in difficoltà il coupon e se la BCE e gli altri creditori pubblici devono prendere le perdite nelle loro aziende.

Un accordo, volto a chopping 100 miliardi di euro senza carico del debito della Grecia, devono essere sigillati in circa tre settimane, al più tardi, come la Grecia deve rimborsare 14.5 miliardi di euro di debito in marzo 20.

In caso contrario, la Grecia potrebbe sprofondare in una di default incontrollato che potrebbe diffondersi subbuglio tutta la zona euro e punta alla schiena economia globale in recessione.

Direttore del FMI Christine Lagarde ha detto il Sabato che i membri della zona euro sono state facendo progressi per superare la loro crisi, ma devono fare di più per rafforzare il loro firewall finanziario per fermare la crisi dilagante, aggiungendo il FMI era pronto ad aiutare.

“Non vi è progresso come lo vediamo,” Lagarde ha detto in una tavola rotonda al Forum economico mondiale di Davos.

“Ma è fondamentale che i membri della zona euro in realtà sviluppare una chiara, semplice, firewall che può funzionare sia per limitare il contagio e per fornire questo tipo di atto di fiducia nella zona euro in modo che le esigenze di finanziamento che la zona può effettivamente essere soddisfatta.”

La preoccupazione è cresciuta anche nei giorni scorsi che la conversione del debito non può fare abbastanza per ottenere piano di riduzione del debito del paese di nuovo in pista, e che i partner europei della Grecia saranno costretti a sborsare i fondi per coprire il deficit.

La rivista tedesca Der Spiegel ha riferito il Sabato che i creditori internazionali della Grecia pensavano Atene avrebbe bisogno 145 miliardi di euro di denaro pubblico della zona euro per il secondo piano di salvataggio, piuttosto che la prevista 130 miliardi di euro.

La rivista ha detto che i soldi in più era necessaria a causa del deterioramento della situazione economica in Grecia, riecheggiando un rapporto Reuters il Giovedi.

La Grecia è al suo quinto anno di recessione, e la speranza di una fine della crisi nel breve termine sono praticamente andati, a causa della combinazione di politici litigiosi, crescente rabbia sociale e la sua incapacità di far passare riforme assolutamente indispensabili.

(Segnalazione supplementare da Andreas Rinke a Berlino e John O'Donnell a Bruxelles, La scrittura di Deepa Babington; Montaggio di Tim Pearce e Janet Lawrence)